Crea sito

Nainggolan, coraggioso leone dall’animo rossoblu

radjaRadja Nainggolan, un idolo per la tifoseria RossoBlu, un giocatore che è come un leone in campo, lotta, corre, ci mette cuore e fiato fino alle battute finali del match. Umiltà e impegno lo contraddistinguono, caratteristiche ormai rare da trovare nei calciatori di oggi. Un uomo di altri tempi Radja, uno che non si arrende facilmente, una personalità forte e determinata, che mette in fibrillazione i tifosi quando tocca palla. Le giornate “no” capitano a tutti, e quando toccano a lui riesce sempre a farsi perdonare, dimostrando sul campo la sua grande volontà e la voglia di far trionfare la squadra per cui gioca.

Come tutti i tifosi RossoBlu sanno, Radja conduce con la moglie, una giovane ragazza originaria di Serramanna, sposata nel maggio 2011 e da cui ha avuto una splendida bambina, Aysha,  delle aste di beneficienza, con oggetto magliette dei giocatori del Cagliari e molti altri oggetti a loro appartenenti, che hanno avuto l’obiettivo di regalare con il denaro raccolto dei giocattoli per i bambini dell’ospedale Microcitemico di Cagliari, in occasione dell’appena trascorso Natale 2012, con la partecipazione dell’affetto di noi tifosi RossoBlu. Un gesto semplicemente fantastico, un impegno non indifferente che fa di lui, oltre che un validissimo e invidiatissimo giocatore, anche un uomo che deve essere d’esempio a tutti: questi sono modelli da seguire, questi sono i calciatori degni di essere chiamati tali, quelli che sul campo danno l’anima e fuori dal campo cercano di aiutare il prossimo.

Arrivato a Cagliari nella stagione 2009/2010 dal Piacenza, Radja è ormai titolare nella rosa cagliaritana, curando sia l’attacco che la difesa. Si integra senza molti problemi fin dall’inizio e ora è un “capitano morale” per i suoi compagni, uno che sprona a fare meglio e a reagire quando le cose non vanno per il verso giusto. Ambito da squadre italiane come il Milan e da club esteri, ultimo il Wolfsburg, Radja è oggi il giocatore cagliaritano che ha più richieste, insieme ad Astori, in questo mercato di riparazione. La speranza di tutti noi tifosi è quella di continuare a vederlo con i nostri colori, per realizzare sogni di gloria RossoBlu. Finora ha siglato 4 reti, tra cui quella indimenticabile contro la Sampdoria, nel 2011: il match finì 1-0 per il Cagliari, il suo gol decretò la vittoria per la squadra RossoBlu.

Un tiro da fuori area, dopo aver scartato una mischia di giocatori avversari, che si piazza alle spalle del portiere sampdoriano. Come dimenticare poi  i due gol arrivati in due giornate difficilissime per il leone d’Anversa, giornate in cui i suoi affetti più profondi sono stati toccati da un avvenimento spiacevole, che avrebbe abbattuto chiunque: il dolore però è stato trasformato in grinta, l’immenso dispiacere in gioco rabbioso e concreto: due gol, in due giorni pesanti come macigni, dimostrano ancora una volta la sua grande sensibilità ma anche la sua forza di reagire, la sua volontà di superare gli ostacoli. Grande cuore, Radja.

Anche oggi ha condotto una grande partita, vicino al gol in qualche occasione, un assist vincente per Sau, attacco e difesa, fiato e corsa…Un piccolo e semplice segreto lega noi tifosi a questo ragazzo: la dedizione e la passione che lo caratterizzano, la generosità fuori e dentro il campo, la grinta, la sua semplicità.

Radja, un coraggioso leone dal cuore RossoBlu.

 

Tags:, , , ,

I commenti sono chiusi.