Crea sito

“Pazzia” Cellino? Sì, grazie!

massimo cellino 2Il calciomercato ancora non è terminato, ma sicuramente molti tifosi RossoBlu si aspettavano qualche colpo di scena già nelle prime battute del mercato di riparazione. E invece… Per la questione Radja Nainggolan, arriva dal presidente Cellino un secco no: il ninja, almeno per ora, rimane in terra sarda, nonostante le notevoli offerte fatte dal Milan per fargli vestire la maglia rossonera. Astori, voluto e invidiato da squadre italiane ed estere, è ancora in RossoBlu, ovviamente salvo colpi di scena. Nenè è accostato a numerose squadre italiane, prima tra tutte ilTorino, ma sembra che anche lui rimarrà, almeno fino a giugno, a Cagliari. Calciomercato quindi “fermo” per il Cagliari, che, tranne la già annunciata rescissione dal contratto con il Cagliari diLarrivey, accasatosi all’Atlante, squadra argentina, non è sicuramente movimentato. Pinilla era dato per giocatore Interista già da un pò, e invece non sembra cambierà casacca, almeno in questo mercato di riparazione. Molti nomi vengono accostati al Cagliari, per quanto riguarda il mercato in entrata, tra cui Cabrera, Olivera, Dianda, Acquafresca, l’ex Agostini, ma come ben sappiamo ogni volta sono più le “fantasie” da calciomercato che i veri affari portati a buon fine.

La notizia che ora fa più parlare è la decisione di Cellino di non far scendere in campo la squadra RossoBlu in occasione del match di ritorno contro la Roma, colpevole di aver richiesto, e ottenuto, la vittoria 3-0 a tavolino nella gara di andata,  perché ha ritenuto di essere stata danneggiata dalla questione “Is Arenas”,  stadio dichiarato inagibile e quindi off limits per i tifosi, gli stessi tifosi che però Cellino avrebbe incoraggiato comunque a presentarsi, andando contro le decisioni prese dalle autorità. Ora il sanguigno patron del Cagliari, sembra quindi intenzionato a non lasciar passare quella decisione della Roma, scelta a detta di molti non sportiva, perché , giustamente, IL VERO CALCIO E’ QUELLO GIOCATO SUL CAMPO, e questi episodi fanno sempre ragionare e rendono ancora più evidente quanto il calcio di oggi sia fatto solamente di interessi, che le “grandi” curano minuziosamente non facendosi sfuggire neanche un’occasione per avvantaggiarsi.

Pare che Cellino potrebbe anche avere il benestare da parte del Tar della Sardegna. Staremo a vedere, nel frattempo rimaniamo in attesa di nuovi sviluppi sul caso.

Tags:, , ,

I commenti sono chiusi.