Crea sito

CARO CAGLIARI, BENTORNATO A CASA!

CONTI

Caro Cagliari,

il tanto atteso momento è arrivato. Finalmente tornerai a casa tua, a casa nostra. In questo periodo frustrante abbiamo sofferto tutti, sia chi era solito riempire i propri pomeriggi domenicali venendo ad incitarti, sia chi da te era lontano, tutti noi ci siamo sentiti afflitti e impotenti di fronte a ciò che stava accadendo, tutti coloro i quali tifano davvero per te e ti amano. Ognuno di noi è stato coinvolto nel vortice di sensazioni che ha caratterizzato questo interminabile lasso di tempo fatto di inquietudini e di ingiustizie, di illusioni e delusioni, ma sembra che il treno delle emozioni sia tornato sul giusto binario, quello che ti condurrà durante il tuo decimo anno consecutivo in Serie A.

Il Campionato 2013/2014 inizierà ufficialmente sabato alle 18:00, e il tuo primo avversario sarà il Catania. Ora è arrivato il momento di far vedere a tutti di cosa sei capace, è arrivato il momento di dimostrare che il Cagliari non sa solamente reagire, ma sa anche mantenere la buona piega presa in tutto questo tempo. Non dovranno esserci momenti di sconforto, il cammino dovrà essere percorso a testa alta, senza lasciarsi intimorire. La buona notizia è arrivata nel momento giusto, anche se l’avremmo gradita anche (e di più) se fosse arrivata molto prima; era evidente che lo stress accumulato durante questo lungo periodo stava cominciando ad influenzare anche le prestazioni sul campo, e sarebbe stato più che comprensibile un crollo psicologico, ma tu sei riuscito anche ad arginare quel pericolo, e adesso dobbiamo solamente guardare avanti, sperando che presto il Sant’Elia possa risorgere, donando lustro allo spettacolo che ci regali ogni domenica.

Non ti ha piegato tutto questo periodo e non lo faranno neanche i lungometraggi in bianconero, in rossonero, in nerazzurro e in giallorosso, film di cui il lieto fine è già dato per scontato a favore dei nostri avversari, quasi da parte di tutti. D’ora in poi non ci dovranno essere gare facili e gare difficili, ma solamente gare da giocare, che rappresentano tutte una possibile vittoria. Non ci dovrà essere coro intonato dai tuoi avversari che ci inciterà a dare la nostra attenzione a loro, dovremo impegnarci per cantare solamente per te, spingendoti alla vittoria ogni volta, facendo innalzare nell’aria i nostri canti solamente per incitarti e per riempire quel vuoto che è rimasto per troppo tempo sospeso tra te e noi, con la stessa voce di sempre, mai affievolita, ma solamente allontanata da te da chi ti voleva vedere solo e oppresso.

Per te, solo e solamente per te, ci uniremo in un unico e energico grido: FORZA CAGLIARI!!!

Tags:, , , ,

I commenti sono chiusi.