Crea sito

Un abbraccio per continuare a trionfare

daniele conti abbraccioNel campionato 2007/2008 la svolta verso la salvezza arrivò proprio per un gol di Daniele Conti verso lo scadere del match contro il Napoli: quest’anno la squadra si trova nuovamente in difficoltà e la gara che doveva essere quella della svolta, la sfida salvezza tra due squadre in difficoltà e con un solo punto di differenza in classifica come il Cagliari e il Genoa, si è rivelata vincente per la nostra squadra e, ancora una volta, la vittoria è arrivata grazie a un gol del nostro Capitano. La svolta sarebbe potuta arrivare anche prima, ma i soliti bastoni tra le ruote arrivati dall’alto ce lo hanno impedito. E non lo dico per fare vittimismo, ma solamente perché è la verità e non c’è proprio bisogno di nasconderlo.

Il Cagliari, dal canto suo, ha voglia di vincerevoglia di lottare fino all’ultimo, voglia di superare le difficoltà, voglia di vincere meritatamente, quindi, tanto di cappello per il nostro Cagliari. Ora il cammino dovrebbe essere più facile moralmente, anche se la squadra ha dimostrato già da qualche giornata che la mentalità giusta c’è: ora, con questa vittoria, non si può fare altro che continuare così, cercando di mantenere il morale alto, ovviamente senza mai sottovalutare gli avversari. Tenere i nervi saldi sarà indispensabile per non perdere mai la meta di questo viaggio che ricomincia da qui, non dobbiamo permettere a nessuno di demoralizzarci, dobbiamo andare sempre avanti a testa alta e non perdere mai di vista il traguardo. In poche parole, non ci deve essere spazio per le distrazioni.

Abbiamo tutte le capacità per portare a termine questa missione, la squadra ha elementi invidiabili sia nei titolari che nelle riserve, e se si gioca da Cagliari non si può far altro che raccogliere punti utili per la salvezza. Oltre alla qualità degli elementi in rosa, c’è un altro elemento importante: la coesione dei giocatori RossoBlu, condizione senza la quale sarebbe più difficoltoso produrre risultati positivi. Il pubblico di Is Arenas poi sarà indispensabile e vitale per condurre con ancora più facilità le gare interne che mancano, arricchendo così la lista di partite vincenti in casa, motivo di orgoglio per qualsiasi squadra. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti che servono per cuocere a puntino ogni singolo avversario che si presenterà al cospetto della squadra RossoBlu, la dispensa è ricca e fornita e nessuno ci spaventerà sicuramente.

L’abbraccio di Conti e Lopez dopo il gol del Capitano ha fatto ricordare a tutti quando il ruolo di Capitano era invertito, ha risvegliato in tutti i tifosi la vera essenza dell’orgoglio della squadra RossoBlu, ha messo un accento particolare e ancora più incisivo su una vittoria già di per sé importantissima, vittoria che ha fatto riscoprire la gioia del trionfo. Ha forse convinto anche i tifosi più scettici che la salvezza si può raggiungere e che non serve sicuramente sovrapporre critiche su critiche proprio adesso che serve essere un tutt’uno con la propria squadra del cuore.Abbracciamo il Cagliari quindi, e diffondiamo il nostro affetto verso quei due splendidi colori, invadiamo di rosso e di blu lo stadio ogni domenica in casa, creiamo l’atmosfera giusta per convogliare i nostri ragazzi verso la vittoria, per ripetere un’entusiasmante impresa come quella di cinque anni fa.

La magia Cagliari è tornata: siamo entrati nel vivo della competizione e guai a fermarsi!

Tags:,

I commenti sono chiusi.