Crea sito

“Caro Cagliari, ovunque andrai saremo sempre con te” del 27/06/2013

calciomercato-cagliari-calcio-2012-logo-rossoblùCaro Cagliari,

il futuro sembra ti voglia riportare al Sant’Elia, quindi paradossalmente al passato. Calpesterai nuovamente l’erba di quel campo e non quella dell’Is Arenas, ma se serve per rimanere in Sardegna, a Cagliari, vicino ai tuoi tifosi, ben venga. Tra noi c’è chi ha tirato un sospiro di sollievo, perché una stagione intera giocando “in casa” a Trieste sarebbe stata davvero dura, altri invece storcono il naso, affermando di aver incassato una sonora sconfitta in quanto l’obiettivo era giocare nell’impianto di Quartu e non al Sant’Elia, abbandonato per problemi vari, tra cui quello della sicurezza. Io sono tra quelli che si trovano coinvolti in un vortice di emozioni: c’è la contentezza, perché so che potrò venire a vederti ogni volta che potrò; c’è la delusione, perché Is Arenas avrebbe fatto da cornice in modo egregio al tuo spettacolo; c’è la rabbia, perché in qualche modo l’ha avuta vinta chi dall’inizio ha fatto qualsiasi cosa pur di ostacolarti; c’è il pensiero che un possibile adeguamento del Sant’Elia non possa essere abbastanza per convincermi ad entrare in uno Stadio che ha indubbiamente bisogno di massicci interventi di risanamento. Sono confusa, sì, ma credo che il tempo aiuterà a sciogliere ogni mia incertezza, ogni mio dubbio.

Ora la speranza è che qualcosa possa muoversi verso il giusto cammino, una volta per tutte, e non escludo che un mio grande desiderio sia quello di svegliarmi una mattina, accendere il computer e leggere un articolo con titolo a caratteri cubitali che recita: “Il Cagliari mette fine ai suoi tormenti: il nuovo Stadio sorgerà a Cagliari”. Già, il nuovo Stadio. Delusa per Is Arenas, ma diciamoci la verità, dopo i primi problemi non speravo molto in un lieto fine, contenta per il ritorno al Sant’Elia, pur di non rischiare di non poterti vedere neanche nella prossima stagione, ma spero che un domani ci sarà una struttura nuova di zecca ad accoglierti, una casa che potrà darti il benvenuto e ospitarti per cominciare a costruire un futuro dorato, di quelli che sogniamo noi tifosi, fatto di altri traguardi, sempre se ce lo concederanno.

Sai, Cagliari, sono convinta che qualunque pensiero i tuoi tifosi possano avere, nessuno ti abbandonerà mai, ancor di più dopo il periodo di sofferenza che abbiamo dovuto sopportare. Credo sia inutile litigare tra noi a causa delle divergenze di pensiero, credo sia inutile continuare a rimuginare su ciò che è o non è stato riguardo a Is Arenas. CREDO CHE IL FUTURO SIA TU, SIAMO NOI, e insieme, almeno sul Campo, non potranno toglierci la gioia di esultare alle vittorie, conquistate con i muscoli di chi sa che serve il 110% per sconfiggere chi spera di inabissarci e con il fiato di chi sa che deve sempre invogliarti a dare il meglio.

Qualunque cosa succederà, qualunque sarà la casa che ti ospiterà, NOI SAREMO SEMPRE CON TE! 

 

Ci rivedremo presto.

 

Tags:, , , , ,

I commenti sono chiusi.