Crea sito

Cagliari, hai cinque motivi per sconfiggere la Roma!

Il match contro la Roma arriva in un momento delicato per il Cagliari: bel gioco, ma risultati che non sempre corrispondono alle aspettative e al gioco espresso. Come se non bastasse la situazione di classifica non è delle migliori, per non parlare dello sfondo, neanche tanto in secondo piano, di quei tre punti a tavolino… Ci sono tutte le carte in regola per un match da fuochi d’artificio!

Ecco qui di seguito i cinque motivi per cui il Cagliari potrà ottenere la vittoria contro l’avversaria giallorossa!

LA PARTITA DI CAPITAN CONTI

Il match contro la Roma si avvicina e, come ben sappiamo, sarà la partita di Daniele Conti, la partita che il Capitano RossoBlu sente più delle altre, quella partita in cui vengono tirate in ballo le sue origini, romane, e il suo orgoglio, rigorosamente cagliaritano. Per i tifosi ormai è più che un sardo di adozione, è un sardo a tutti gli effetti. Quella maglia la indossa come se fosse la sua pelle ormai, e non serve che lui lo dica per capirlo, è più che evidente che quei colori li ha cuciti sul cuore, sulle ferite rimediate sul campo e su quelle reti che hanno fatto la differenza durante il cammino RossoBlu, nonostante la sua città di nascita sia Nettuno, in provincia di Roma, e non una città della sua amata Sardegna. Serve una vittoria al suo Cagliari, e chi meglio di lui saprà infondere in tutta la squadra quell’energia che serve per affrontare al meglio la tensione di questo match, ancora più influente data la posizione di classifica della squadra RossoBlu.

 CAGLIARI INTEGRO DOPO IL CALCIOMERCATO

Terminato il calciomercato, che non ha riportato scossoni in casa Cagliari ma solamente la rescissione di Larrivey (già annunciata prima del mercato), il prestito di Ceppelini al Lumezzane, la partenza di Camilleri e il solo acquisto di Cabrera, la squadra RossoBlu deve raccogliere più punti possibili per raggiungere quella quota 40 tanto attesa, a cui la squadra di Pulga e Lopez si sta aggrappando. La cessione dei pezzi grossi RossoBlu non è avvenuta, la squadra quindi non è stata ridotta in brandelli come invece volevano le voci di mercato che davano per scontate le partenze di Astori, Nainggolan e Pinilla.

GRANDE VOGLIA DI VINCERE!

Il Cagliari ne ha, e anche tanta: la voglia di vincere deve essere il primo elemento portante per raggiungere la vittoria. Aggressività, precisione e tanto orgoglio sono gli elementi per superare gli avversari. Un Cagliari che ha bisogno di quello slancio per avvicinarsi alla quota salvezza, una squadra che ha un bel gioco ma che a volte si fa sopraffare dagli eventi poco felici che condizionano la partita. E poi siamo noi quelli con gli arbitri a favore… Nonostante ciò che arriva dall'”esterno”, il Cagliari dovrà sapersi imporre alla Roma di Zeman, affamato com’è di punti.

QUEI TRE PUNTI A TAVOLINO…

…saranno un motivo in più (e che motivo) per scatenare un inferno rosso e blu e non giallo e rosso. Una motivazione aggiuntiva per fare la partita perfetta e riscattarsi da quella vittoria a tavolino che ancora brucia nei ricordi recenti della squadra cagliaritana, una sconfitta non arrivata sul campo che incendia notevolmente il pre-partita del match e sicuramente spingerà la squadra di Pulga e Lopez a svolgere una prestazione con i fiocchi e i contro fiocchi.

IL MATCH PER LA SVOLTA!

E’ successo molte volte che questo tipo di match abbia portato la svolta per il Cagliari, come ad esempio quelli indimenticabili contro il Napoli, acerrimo nemico della squadra RossoBlu. Non si esclude, quindi, che il Cagliari farà di questa gara contro la Roma la partita che cambia le carte in tavola, quella che darà la scossa per continuare con lo stesso ritmo e la stessa voglia di vincere. Le uniche tre vittorie RossoBlu della storia contro la Roma in casa dei giallorossi sono avvenute nel 1967/68 con il punteggio di 2-3, nel 1968/69 con il Cagliari vincente per 4 reti a 1 e la più recente nel 2011-2012, grazie alle reti di Capitan Conti e di El Kabir.

 

 

Tags:, , ,

I commenti sono chiusi.