Crea sito

Cagliari, #crediAmoci fino alla fine

Ci eravamo persi, non sapevamo più come uscire da quel tunnel in cui dominava solamente il vuoto, effetto del buio che lo dominava. Dati ormai spacciati da tutti, anche la fortuna non era di certo dalla nostra parte. Ricordi quanti cominciavano a gioire per la discesa ripida che ormai stava per arrivare sotto ai nostri piedi indirizzandoci verso quel spaventoso burrone? Ricordi quanti tuoi tifosi ti davano già per vinto? Ricordi tutto questo? Io sì, come se fosse ieri e tutto ciò lo stiamo rivivendo oggi.

cagliari-napoli-2-1 2008Ricordo che non credevo che tutto fosse perduto, ricordo che c’era ancora chi ci credeva e ricordo di quanti ti hanno teso la mano e ti hanno aiutato a rialzarti. Ricordo che chi ti amava già ti aiutò a risalire con l’aiuto di chi arrivò da lontano, e ad ogni triplice fischio sempre più spiragli di luce erano visibili. Questo è stato possibile perché sicuramente presero a cuore la tua storia e i tuoi valori, e con lo stesso orgoglio che emanano i tuoi colori hanno reso possibile ciò che ormai quasi tutti pensavano fosse soltanto un sogno, il sogno di chi aveva fantasia da vendere e sperava nel lieto fine.

Chiamala magia, fortuna, dedizione o bravura, chiamala come vuoi, ma ce l’abbiamo fatta. Il cuore ha una forza incredibile, e solamente lui avrebbe potuto prendere quella chiave in mano e aprire il lucchetto che ci teneva prigionieri nella paura di cadere. Il cuore che solo tu sai far pulsare come sai ci ha uniti ancora di più, creando una sola grande squadra, affiatata e armata di coraggio e forza d’animo, contro tutti, fino alla fine.

Quando si lotta per un fine comune non contano i nomi e cognomi, i numeri, i ruoli, conta solamente la maglia che si suda, il cuore che si mette per salvarla, e la voglia di combattere per lei fino alla fine. Non ci si salva con la mania di protagonismo, con i numeri per impressionare il pubblico o chissà chi, non ci si salva con il minimo della fatica. Ci si salva con il mille per cento dello sforzo, e con la ferma convinzione che sia giusto arrivare senza fiato a fine partita, perché è il minimo che si possa fare per dimostrare quanto si ha a cuore ciò per cui si lotta .

È sempre bello ricordare quel’incredibile anno, ma questa volta quel magico ricordo fa anche riflettere. Nulla è perduto, e solamente vivendo ogni gara come fosse l’ultima, con il giusto affiatamento e la nostra spinta verso l’alto, potremo nuovamente scrivere una pagina di storia incredibile.

 
Spero che la nostra forte convinzione sia anche la tua.

 
Io ci credo, noi ci crediAmo, fino alla fine.

 

Forza Cagliari!

 

 

Tags:, , , , , ,

I commenti sono chiusi.